Whirlpool, Ferrero: «Con jobs act prosegue la deindustrializzazione del Paese. Solidarietà ai lavoratori»


di Paolo Ferrero –
Il governo deve dire tassativamente no alla chiusura degli stabilimenti e ai licenziamenti della Whirlpool. Questo significa fare pressioni sull’azienda ma anche predisporre un piano pubblico di intervento diretto nel caso la proprietà confermasse il disimpegno. Esprimiamo quindi la nostra solidarietà con la lotta dei lavoratori e delle lavoratrici che sono la via maestra per obbligare azienda e governo ad impegni precisi. Questa vicenda dimostra la totale inconsistenza del JOBS Act nell’impedire la deindustrializzazione dell’Italia: serve un chiaro intervento pubblico in economia, non l’ulteriore precarizzazione del lavoro!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *